Ode a Virginia Woolf

Eccomi di nuovo con uno stralcio di poesia. Questa volta vi anticipo il finale della mia Ode a Virginia Woolf, in corso di pubblicazione nel libro Situazioni surreali con Eretica Edizioni.

Perché ho scritto una poesia su Virginia Woolf? Per lo stesso motivo per cui in casa tengo appesa una cornice fatta di fotografie in bianco e nero di scrittori e poeti. Tra le scrittrici c’è lei, insieme a Elsa Morante.

Quando ho letto per la prima volta Le Onde non sono riuscita ad andare oltre le prime pagine, trovavo i continui sbalzi di argomento troppo rapidi. La seconda volta che mi ci sono avvicinata me ne sono innamorata. E’ un libro sperimentale, che riflette la personalità della sua autrice che soffriva di disturbo bipolare, per cui era abituata a vivere emozioni contrastanti e totali come onde che la attraversavano. Purtroppo a quei tempi c’erano cure inadeguate.

Il finale della mia poesia invece è ottimista. In un post futuro magari vi copierò qui la poesia per intero, ora mi sembra prematuro visto che il libro non è ancora uscito.

A proposito di favole

Il bacio tra il principe e Biancaneve non era consensuale quindi il messaggio che ne passa sarebbe negativo. Leggi l’articolo su Repubblica.

Ma di che cosa stiamo parlando?

Quella era praticamente morta, un principe la salva e non va bene perché non era consensuale?

Mi viene in mente quel bellissimo film di Almodovar, in cui lei è in coma da anni e si risveglia solo dopo che lui si approfitta della situazione e ha un rapporto con il suo corpo inerme.

Ma nel caso di Biancaneve è solo un bacio!

Io credo che questo tipo di rivendicazioni stia prendendo un po’ la mano a molti.

La favola di Biancaneve è diventata “immorale”.

Ma magari a me il bacio di Biancaneve!

Sì, lo so bene che non c’entra molto con l’argomento del blog, ma la notizia mi aveva particolarmente colpito e poi siamo sempre nell’ambito della letteratura… favole, poesie, siamo tutti nello stesso minestrone.

Voi che cosa pensate di Biancaneve? Che doveva denunciare il principe per un bacio non consenziente?

L’ho spedito!

L’ho spedito, è ufficiale!

Il giorno del primo maggio non mi sono dedicata al lavoro, ma alla passione che ho ormai da anni.

Così l’editore lunedì si ritroverà nella posta elettronica il libro pronto, Situazioni surreali. E ora che fare di questo spazio?

Come vedete, mi sto esercitando in soluzioni grafiche che possano alleggerire i miei versi. Questa volta ho chiesto aiuto a Andy Warhol: vi piace l’esperimento?

Ma siccome oggi è una festa importante, vi copio qui un mio pensiero che ho scritto sui Social per la festa dei lavoratori, semplice ma sentito:

“Buona festa del lavoro, sì. Ma il mio pensiero oggi va a tutti i disoccupati. Il lavoro riempie la vita, e con il Covid la disoccupazione è aumentata. Forza e coraggio, speriamo in una rapida ripresa! ❤️ E auguri a tutti i lavoratori nel settore medico. Grazie

Editing in corso e poco tempo libero

Ornella Spagnulo

https://instagram.com/stories/ornella_spagnulo/2563470539165940630?utm_source=ig_story_item_share&igshid=1r9q9ycgi1304

Creo un blog e dopo non ho tempo per gestirlo. Oggi è stata una giornata intensissima, ho avuto poco spazio per l’editing, domani vorrei finirlo e spedire all’editore il file definitivo.

Ho eliminato del tutto una poesia e ho ne ho accorciate alcune.

La mia è più prosa lirica che poesia vera e propria.

Ad alcuni poeti piace il mio modo di scrivere, ad altri no.

Intanto, se volete seguitemi su Instagram.

Editing…

Quando scrivo poesie ho un problema con le virgole. Avevo un problema con le virgole a fine verso: un po’ le mettevo, un po’ non le mettevo, con scarsa coerenza. Ora ho risolto il problema: non ne metto più, è più fluido il discorso, almeno per me.

Sta di fatto che per queste virgole ballerine mi sono fatta rispedire il file Word delle Situazioni Surreali per correggere e uniformare il tutto.

Tenere un blog è difficile.

A farlo bene, richiederebbe molto tempo ed energie.

Ora mi ci sto dedicando giusto perché sono le 19 e 15 e non ho più la testa per fare altro.

Questa immagine, ecco, dice molto su questo spazio. Uno spazio vuoto… tanto vuoto, come questa casa. Se penso che il mio primo blog, che aggiornavo quotidianamente e con passione, era sulla convivenza (l’ho nascosto, non lo trovate più sul web, eh eh), e che ora apro un blog ogni volta che sto per pubblicare un libro, penso che l’umanità vince sempre ed è più bello scrivere per raccontare accordi e disaccordi di una storia amorosa che fare pubblicità a un libro di carta.

Ornella

Il primo post del nuovo blog

Ciao,

sono Ornella, ho 39 anni e sta per uscire il mio quarto libro di poesie. Nell’home page puoi vedere già la copertina!

La casa editrice è Eretica Edizioni (qui il sito), la consiglio a tutti i giovani poeti, ho pubblicato con loro Come una tigre. Da una recensione di Alessandra Di Girolamo:

“Con Ornella Spagnulo ho conosciuto una poesia alternativa, diversa, che esce dagli standard classici conferiti alla lirica. Il suo stile è forte e diretto, non risparmia termini duri e scava fino in fondo ai suoi pensieri.”

Da una recensione di Cristina Biolcati:

“Per situazioni e terminologia, ci si trova di fronte a una raccolta estremamente godibile e contemporanea. Quasi fossero monologhi teatrali, di una mente che scava a fondo dentro di sè a cercare risposte, il lettore rimane totalmente catturato da questo perpetuo “flusso di coscienza“.”

In questo blog condividerò qualche poesia vecchia e nuova, cercando di far conoscere il mio ultimo, piccolo libro.

Aiutatemi condividendo tutto quello che volete.

Qui trovate alcuni versi da Situazioni Surreali associati a immagini.

Qui qualche informazione su di me.

Grazie.

Centoquarantadue

Siamo in due, ci divertiamo a condividere i pensieri e a trasformarli in parole

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

ilpensierononlineare

Riflessioni e sguardi non lineari sulla Psicologia

Storyteller's Eye Word

immagina un mondo di amore teatrale

Attorno al Lago

Blog di Scrittura Autobiografica

wwayne

Just another WordPress.com site

Situazioni Surreali

un libro di poesie di Ornella Spagnulo pubblicato da Eretica Edizioni

l'eta' della innocenza

blog sulla comunicazione

saania2806.wordpress.com/

Philosophy is all about being curious, asking basic questions. And it can be fun!

Simone Modica

Photography, Travel, Viaggi, Fotografia, Trekking, Rurex, Borghi, Città, Urbex

Psicologia,scrittura ed altro

Trovi tutto quello che senti

Gocce di psicoterapia

A cura della Dott.ssa Caterina Steri, Psicologa-Psicoterapeuta Strategica Integrata con formazione in EMDR.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

Fortebraccio

Aggiornamenti politici

Paper Life Painting

Visual works of Wayne Wolfson

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito